Parliamo dell’Era Umana del Marketing: ecco perché il vostro business deve umanizzarsi.

Nell’era digitale il marketing deve espandere i suoi orizzonti, e in un certo senso tornare alle origini (ovvero le persone), seppur evolvendosi. Oggi cerchiamo di spiegarvi perché è così importante prendere parte al cambiamento e umanizzare il vostro brand.

marketing-h2hIl marketing è stato sempre segmentato in due macro-categorie ben precise e distinte:

  • Marketing B2B, ovvero Business to Business;
  • Marketing B2C, ovvero Business to Consumer.

Questa distinzione ha portato la nascita di discipline e strategie di marketing diverse e specifiche,  tecniche diversificate, con target definiti e differenziati.

I consumatori sono sempre stati considerati solamente come delle rappresentazioni di numeri, semplici dati, mere statistiche o reports.

Oggi questa dicotomia non è più sufficiente e si comincia a parlare, sempre più insistentemente, di un nuovo fenomeno: il Marketing H2H, detto anche Marketing Human to Human.

Come sottolinea Bryan Kramer, che sull’argomento ha pubblicato un libro, c’è una differenza fondamentale tra il business e lo human: i prodotti e le aziende non hanno emozioni ma le persone sì. E continua:

  • le persone vogliono essere parte di qualcosa di più grande di loro stessi;
  • vogliono provare un’emozione;
  • vogliono sentirsi incluse;
  • le persone vogliono capire.

Se il marketing sta diventando human, va rielaborata l’intera strategia di marketing, sia esso tradizionale o digitale, ripensando completamente l’approccio con cui un’azienda si propone al suo pubblico.

Dovete umanizzare il vostro brand

Cosa significa esattamente umanizzare un brand? Ci sono quattro direttive principali da seguire per dare valore al fattore umano:

  • bisogna ricordarsi che abbiamo a che fare con persone e non con utenti;
  • dobbiamo raccontare storie, non solo scrivere dei testi;
  • dobbiamo promuovere conversazioni, non limitarci a condividere delle comunicazioni;
  • l’obiettivo deve essere costruirsi un pubblico, non colpire un target.

Un brand che utilizza in modo efficace il Marketing H2H avrà un approccio personale e personalizzato con ognuno dei suoi clienti, sarà fonte di ispirazione, utilizzerà l’ironia per creare empatia con il suo pubblico di riferimento.

Per citare il co-fondatore di HubSpot (famosissima piattaforma software americana, specializzata in Inbound Marketing), Dharmesh Shah: “Le persone non comprano dalle aziende; le persone comprano dalle altre persone, quindi risolvere i problemi delle persone, è l’obiettivo primario più intelligente che una compagnia possa perseguire.”

Personalmente, trovo sia un’affermazione molto interessante e condivido la prospettiva di Shah, soprattutto in un mondo come quello di oggi, interconnesso e iper tecnologico, dove le persone, tutti noi, quotidianamente, ci rivolgiamo al web quando abbiamo delle domande o vogliamo trovare qualcosa che ci serve.

marketing-h2h-socialQuali vantaggi derivano dal Marketing H2H?

Forse vi starete chiedendo quali possano essere i benefici a favore della vostra azienda, nel caso in cui decidiate di affacciarvi, con coraggio, verso il Marketing Human to Human. Bene, sappiate che ci sono parecchi aspetti positivi. Attraverso il Marketing H2H, ad esempio:

  • comunicherete alla vostra clientela un senso di fiducia e sicurezza;
  • sarete in grado di sviluppare relazioni a lungo termine con i vostri clienti;
  • avrete maggiori possibilità di creare, attorno al vostro brand, un passa parola più duraturo ed efficace;
  • riuscirete ad ascoltare, comprendere, e quindi rispondere ai cambiamenti che si verificano nelle richieste dei vostri utenti.

 

Ci occupiamo con passione di Web Marketing e Social Media Marketing e siamo a vostra disposizione per una consulenza, qualora vogliate approfondire il discorso. Non esitate a contattarci! 

Marinella Di Mario
Written by Marinella Di Mario
Social Media & CopyWriting