Pied Piper, Heisenberg, Don Draper. Non potete non conoscere le loro storie, fidatevi.

Ci stiamo avvicinando alle vacanze (sì anche noi, ma solo una settimana e poi torniamo eh, state tranquilli!) e ho pensato di dedicare un post voltato all’intrattenimento. Pensateci: tutti si lamentano che durante l’estate non c’è mai nulla da vedere in televisione, quindi recuperare le serie tv che magari non abbiamo avuto modo di seguire durante il resto dell’anno può essere una soluzione astuta e piacevole.

Ovviamente di serie tv ce no sono migliaia, e tutte di alta qualità soprattutto nel panorama americano ed inglese, dove la serialità è un’arte seria. Abbiamo deciso di suggerirvi alcuni titoli fondamentali, le 3 preferite del team Studio Mado. Non sono in ordine di gradimento, ci piacciono in egual misura:

  • Silicon Valley;
  • Breaking Bad;
  • Mad Men.

Non a caso, almeno due tra loro sono anche in linea con il nostro lavoro quotidiano quindi ancora meglio!. Questi sono i nostri consigli e ci farebbe piacere se poi ci raccontaste cosa ne pensate; e siamo anche aperti alle vostre segnalazioni, perciò non siate timidi.

serie tv-silicon-valleySilicon Valley

E qui tutti i nostri programmatori si sentono a casa. Questa serie tv è nata nel 2014 da un’idea di Mike Judge, che si dice si sia ispirato alla sua personale esperienza come ingegnere nella Silicon Valley negli anni Ottanta.

Trasmessa negli Stati Uniti da HBO, fa parte del genere definito come Comedy. Non vogliamo svelarvi la trama ma vi possiamo dire che il fulcro ruota attorno a “un algoritmo di compressione di file mai visto prima”.

Ogni episodio dura circa 30 minuti e narra le vicende della startup Pied Piper, seguendo la vita del suo fondatore Richard (Thomas Middleditch) e di tutto il suo team composto tra gli altri da Gilfoyle (Martin Starr), Dinesh (Kumail Nanjiani), Jared (Zach Woods). Tutti lavorano e vivono insieme, a casa di Elrich (T.J. Miller) e del suo incubatore (di progetti strampalati a volte, aggiungo io).

Perché ci piace tanto Silicon Valley? E’ ovvio che siamo nel settore tech e quindi in parte ci appartiene, e le varie traversie e sfide tecnologiche (e non) che i protagonisti devono affrontare, in qualità di sviluppatori web e anche startuppers, le conosciamo bene quindi ci possiamo in un certo senso identificare con loro. Ciliegina sulla torta il tono spesso sarcastico e irriverente di alcuni personaggi e una sceneggiatura molto vicina alla realtà e ricca di sorprese.

Qui sotto trovate il trailer della prima stagione. Ricordate che avete 2 stagioni della serie tv da recuperare, prima che inizi la terza il prossimo anno.

serie-tv-breaking badBreaking Bad

Ora si passa la crimine invece. La serie tv composta da 5 stagioni, è definita come Drama. Creata da Vince Gillian, è andata in onda sul canale via cavo americano AMC dal 2009 al 2013. Il rischio di fare spoiler è alto e non vogliamo certo rovinarvi il viaggio, quindi non ci soffermeremo troppo sui dettagli.

Breaking Bad è stata una serie acclamata dai critici e amatissima dai fans di tutto il mondo, che per cinque anni hanno seguito le avventure, alquanto travagliate e pericolose di Walter White (Bryan Cranston), professore di chimica al liceo e Jesse Pinkman (Aaron Paul), suo vecchio alunno scapestrato. I due decidono di mettersi in affari insieme, dedicandosi alla produzione di metanfetamina di elevatissima purezza: un prodotto unico sul mercato.. e da qui cominciano i guai!

La serie inizia quando a Mr. White viene diagnosticato un cancro ai polmoni incurabile. Da lì in poi è una carambola di emozioni e la narrazione astuta, divertente e ricca di colpi di scena, delle tortuose vicende dei due protagonisti e non solo. Un cast corale di indiscutibile valore (tutti gli attori sono molto bravi) rende Breaking Bad una vera serie cult, destinata a rimanere nella memoria e nel cuore dei telespettatori per molto molto tempo.

Ecco a voi il trailer della prima stagione. Nota: dopo aver visto tutte le puntate sarà impossibile per voi dimenticare Heisenberg.

serie-tv-mad-menMad Men

Ok, sono l’unica femminuccia del team, ma al tempo stesso, anche se si potrebbe pensare il contrario, apprezzo sia Silicon Valley che Breaking Bad, però chiuderò questo articolo con i consigli televisivi per le vacanze, con la serie tv che senza dubbio, mi ha dato più soddisfazioni in questi anni.

Mad Men per me rappresenta l’eccellenza: sceneggiatura pazzesca e imprevedibile. Vi sfido a trovare un episodio che sia brutto, non esiste. La serie creata da Matthew Weiner, che si è conclusa lo scorso marzo, è andata in onda dal 2007 sulla AMC, per un totale di 7 stagioni. Anche in questo caso abbiamo un Drama. A detta della critica, una delle serie tv migliori di tutti i tempi.

Siamo nel mondo della pubblicità a New York durante gli anni ’60. Vengono narrate le vicende professionali e professionali dell’agenzia pubblicitaria Sterling Cooper sulla Madison Avenue (anche se poi diventerà Sterling Cooper Draper Pryce, ma non si svelo il come e il perché).

Tutto il cast è composto da attori ed attrici pieni di talento ma il punto centrale attorno al quale ruota la trama è Donald Draper (Jon Hamm), detto Don, il direttore creativo dell’agenzia. Uomo intelligente e super affascinante da un passato turbolento e misterioso… fino ad un certo punto, perché in realtà gli spettatori conoscono perfettamente tutti i suoi segreti.

Oltre alle storie dei singoli personaggi, il grande merito narrativo degli scrittori di questa serie è la capacità di riuscire a raccontare i fatti inserendoli nel vero contesto americano dell’epoca: durante tutte le stagioni si parla anche di avvenimenti storici molto significativi, come ad esempio la campagna presidenziale Kennedy Vs Nixon, le lotte per i diritti civili dei cittadini afroamericani, o ancora la crisi dei missili a Cuba, l’omicidio Kennedy e la morte di Martin Luther King, solo per citarne alcuni.

Vi pubblichiamo un trailer promo per la prima stagione. Curiosità: pare che Mad Men fosse uno vero slang coniato negli anni ’50, proprio dai lavoratori dell’industria pubblicitaria che lavoravano a Madison Avenue per riferirsi a se stessi.

 

beach-84533_640Conclusioni

Come vi abbiamo anticipato qualche riga fa a inizio dell’articolo, la prossima settimana Studio Mado si prende qualche giorno di pausa, ma torneremo scattanti come sempre per continuare questa stagione di intenso lavoro e realizzare i vostri desideri.

Se avete un progetto che vi sta a cuore e volete fare due chiacchiere, per capire da dove iniziare e ricevere la nostra guida e consulenza web, non esitate a contattarci. Dove e come scopritelo qui.

Nel frattempo ovviamente Buone Vacanze a tutti! 🙂

Marinella Di Mario
Written by Marinella Di Mario
Social Media & CopyWriting