Facebook è in continua evoluzione: ecco una panoramica sugli ultimi aggiornamenti.

Avrete notato sicuramente anche voi, come ultimamente non passa settimana senza che il team di Facebook non apporti dei cambiamenti alla propria struttura, sia essa grafica o di contenuto. Abbiamo deciso di dedicare un articolo alle novità più significative (alcune già attive, altre tutt’ora in corso d’opera), adottando tre  prospettive diverse: Facebook Ads, Facebook Marketing e i profili personali degli utenti.

 facebook ads carousel videoFacebook Ads

Lo dice il nome stesso, è la possibilità per chi gestisce pagine fan (o pagine aziendali) di fare pubblicità su Facebook. Ads come abbreviazione di Advertising. Durante gli anni questo servizio ha subito mille trasformazioni ed è diventato sempre più performante, però i cambiamenti sono così repentini che spesso è difficile stare al passo con i tempi, soprattutto per chi non è del settore.

Vediamo allora nel dettaglio quali sono alcune delle nuove funzioni Facebook Ads sviluppate recentemente, e che possono aiutare la strategia di social media marketing ad avere successo:

  •  Brand Awareness Optimization Bidding: entrerà a pieno regime proprio questo mese e permetterà agli investitori di identificare, raggiungere e coinvolgere quello specifico target che risulta essere più incline ad apprezzare e condividere i contenuti proposti da una determinata azienda o pagina;
  • Carousel Video: il formato carousel, ben noto a chi utilizza Facebook Ads, consente di visualizzare una serie di fotografie che scorrono all’interno del post sponsorizzato (vedi foto a sinistra). Questo layout ora si è evoluto e la piattaforma permette di utilizzare veri e propri mini video e non solo immagini;
  • Target Rating Points: qui ci spostiamo nel campo delle aziende multinazionali e dei brands che investono anche nella pubblicità in tv. E’ una metrica elaborata dall’industria televisiva che definisce l’efficacia del messaggio in base alle impressioni. Studi hanno rivelato che un mix tra post sponsorizzati di Facebook e gli spot tv tradizionali risultano più efficaci del 19% nel raggiungere il target, rispetto al solo spot televisivo;
  • Mobile Polls: ovvero verrà introdotta la possibilità per le aziende di far partire dei sondaggi a cui gli utenti potranno partecipare direttamente dai loro dispositivi mobile, in modo da coinvolgere il pubblico e ottenere poi dei risultati che si presumono essere più accurati e autentici anche sull’andamento delle campagne pubblicitarie.

Una regola generale, che resterà sempre valida quali che siano gli sviluppi di Facebook Ads in futuro, è che comunque l’algoritmo di Facebook funziona nel migliore dei modi possibili, se siete in grado di soddisfare i bisogni della vostra audience.

facebook live facebook adsFacebook per marketers

E’ oramai evidente che Facebook non è più solamente un social su cui stare in contatto con gli amici e chiacchierare, è divenuto ua potentissima piattaforma per la creazione e promozione dei contenuti sul web, anche grazie a servizi come Facebook Ads, aprendosi non solo alla pubblicità ma anche all’editoria online.

Vediamo brevemente alcune funzioni che hanno avuto un impatto molto forte sul digital marketing moderno:

  • Facebook Live: lo streaming online non è una novità, ma è ovvio che avere la possibilità di creare video posts nativi, accresce esponenzialmente la potenza di Facebook e le opportunità per il Facebook Marketing;
  • Instant Articles: alcune testate giornalistiche hanno potuto sperimentare la pubblicazione di articoli e news direttamente dalla piattaforma di Facebook, che quindi si è trasformato in una fonte diretta di informazione. Non dovendo passare da links esterni, le pagine fan/aziendali sono così diventate assolutamente mobile-friendly.

Nota: in una prima fase di rodaggio, la funzione Live era riservata alle celebrità con un numero molto ampio di seguaci; testati però gli ottimi risultati ottenuti, la società ha deciso di renderla disponibile a tutti i profili verificati.

facebook ads profili personaliProfili Personali

Non solo marketing e Facebook Ads, il social network di Mark Zuckerberg conserva lo scettro (assoluto in Italia) di social media più utilizzato dagli internauti. Pensate che i profili personali sono visitati 4 mille milioni di volte al giorno. Una cifra incredibile!

L’intento di Facebook è offrire ai propri utenti la possibilità di rendere sempre più personali e personalizzati i propri profili, ecco perchè ha deciso di apportare dei cambiamenti che modificheranno in maniera consistente il modo in cui le persone vedono ed utilizzano i loro profili, anche dai dispositivi mobile.

  • Foto Profilo: la vera rivoluzione, se così possiamo definirla, avviene proprio qui. Sarà possibile utilizzare gifs animate e mini-video di 7 secondi in loop come pic profile. Inoltre l’utente avrà la possibilità di selezionare foto profilo temporanee che verranno mostrate solo in determinate occasioni e/o giorni, e saremo noi a scegliere per quanto tempo ciò accadrà (1 giorno, 1 settimana, 1 mese, un periodo di tempo definito, ecc.);
  • Remote Control: con questo termine ci si riferisce alla possibilità di personalizzare il proprio profilo, selezionando una mini gallery di 5 fotografie che compariranno subito sulla nostra pagina personale ed inserendo una biografia di 100 caratteri (e non più di una sola riga, come è stato finora);
  • Mobile Layout: Facebook apporterà modifiche alla visualizzazione dei profili personali nella versione mobile; nello specifico la foto profilo verrà spotata da sinistra al centro dello schermo e aumenterà anche nelle dimensioni, proprio per dare ancora maggiore risalto ad ogni utente e alla sua personalità (come potete vedere nell’immagine alla sinistra di questo paragrafo).

C’è da dire che queste funzioni sono ancora in fase sperimentale e Facebook le sta testando con alcuni utenti nel Regno Unito e in California… ma siamo sicuri che presto sarà anche il vostro turno, quindi preparatevi!

facebook-reactionsBreaking News

Mentre stavo per pubblicare l’articolo, Facebook ha rivelato l’arrivo di una nuova funzione, chiamata Facebook Reactions, che ci permetterà non solo di apporre il famoso “Like” ai posts, ma di scegliere anche uno stato d’animo da associare. L’utente avrà a disposizione 6 emojis che rappresentano diversi sentimenti: amore (con un cuore), divertimento, gioia, sorpresa, tristezza e rabbia (con delle faccine).

Questa feature al momento è attiva in Spagna e Irlanda, ma se darà risulati positivi in fase di test, verrà estesa a tutto il resto del mondo molto presto.

ideasConclusioni

Occupandoci per professione di Social Media Marketing abbiamo grande familiarità con Facebook Ads e Facebook Marketing, ma abbiamo ritenuto utile fare un pò di chiarezza ed offrirvi un piccola guida agli aggiornamenti più recenti e che sicuramente avranno un impatto anche sul modo in cui utilizzate la piattaforma, che sia a livello di business o a livello di intrattenimento.

I nostri marketers sono in grado di elaborare la strategia digitale più adatta alle esigenze della vostra azienda quindi non esitate a contattarci, qualora vogliate approfondire il discorso. Ci trovate sempre qui! 🙂

Marinella Di Mario
Written by Marinella Di Mario
Social Media & CopyWriting