consulenza-seo

 Cosa ci aspetta nel 2016 in ambito Web Marketing & Seo?

Questo articolo del nostro blog ha proprio l’intento di rispondere a questa domanda. Cercheremo di illustrarvi, nel modo più chiaro possibile, quali sono i trends che si stanno delineando per la Seo 2016.

Probabilmente la Seo, tra tutte le branchie del web marketing, è quella che fluttua e varia con la maggiore frequenza ed imprevedibilità, o meglio, certamente si possono intuire gli scenari futuri, ma è pur sempre vero che parliamo di motori di ricerca, di internet e quindi in ultima istanza, quella primaria, di esseri umani, di persone che poi sono quelle che il web lo popolano.

Certo la Seo richiede un approccio “scientifico”, va studiata, ma è ovvio che la componente umana non può e non deve essere sottovalutata.

seo-2016-uxUser Experience

Detta anche UX. Da qui parte tutto! E’ l’obiettivo finale su cui focalizzare le proprie energie qualora si vogliano ottenere risultati efficaci in termini di Seo 2016.

E’ chiara l’intenzione di Google, da qualche tempo oramai, non solo da quest’anno: premia i siti che rispettano i principi cardine della Seo (i dettagli tecnici su cui ci soffermeremo più avanti), ma mette in primo piano l’esperienza dell’utente.

Intenzione rafforzata ulteriormente da quando Google Panda, l’ultimo algoritmo introdotto nel 2011, è recentemente entrato a far parte, prepotentemente, dei fattori di ranking per quanto riguarda il quality rate. Il focus attualmente è tutto puntato sull’intenzione dell’utente nel momento in cui decide di fare una search (ovvero in parole ancora più semplici: quando aprite google.it e nella barra in alto scrivete le vostre domande).

Da Panda in poi, l’algoritmo di ricerca è cresciuto, è diventato più sofisticato, ed è sensibilmente aumentata la sua capacità di analizzare il contesto e valutare se il vostro sito davvero risponde a quella domanda, a quello specifico bisogno oppure no.

Come possiamo allora essere sicuri di offrire una buona User Experience? Ci sono 3 macro linee guida:

  • Soddisfare l’utente: e precisamente soddisfare il bisogno che ha scatenato in lui la necessità di prendere il computer e fare una ricerca online;
  • Qualità dei Contenuti: è fondamentale che offriate alla vostra audience dei contenuti che gli siano utili; pagine intere di informazioni messe a caso, con l’unico intento di promuovere le parole chiave, non servono a nessuno e di conseguenza neanche al ranking del vostro sito;
  • Usabilità: non solo nell’accezione di facile accessibilità alle informazioni di cui l’utente può aver bisogno, ma anche fluidità e immediatezza. L’utente è impaziente e non ha voglia di perdere troppo tempo: se non trova quello che sta cercando sul vostro sito, andrà a cercarlo da un’altra parte.

Diciamo che queste sono le principali direttive a cui Google fa riferimento per certificare il livello di qualità dei siti internet, ed ovviamente il rispetto di tali parametri aumenta esponenzialmente le probabilità di un buon posizionamento sul suo motore di ricerca.

seo-2016-ottimizzazioneOttimizzazione Seo

Non mi addentrerò troppo nello specifico, perchè vogliamo che il nostro articolo sia fruibile ai non addetti ai lavori, ma credo sia giusto darvi un’idea di quelle che sono le basi, i valori imprescindibili da rispettare per farsì che le vostre pagine web siano ottimizzate in ottica Seo 2016.

Inanzitutto il vostro sito internet deve essere mobile-friendly e deve avere un design responsive in grado di adattarsi perfettamente ai vari dispositivi (pc, tablet, smartphone, ecc.). In secondo luogo dovete offrire una velocità di caricamento molto alta: pensate che studi affermano che il 75% degli utenti non tornano una seconda volta sui siti che impiegano più di 4 secondi a caricare le pagine!

Ci sono degli accorgimenti che ogni esperto di Seo e Copywrtier conosce perfettamente. Vediamone brevemente solo alcuni nel dettaglio:

  • Struttura della pagina: ogni url deve essere intuitivo e coinciso deve contenere parole e non numeri o simboli strani. Esempio pratico: www.ilsitox.it/prova-di-seo va benissimo, mentre www.ilsitox.it/12345 oppure www.ilmiositox.it/questo-è-il-mio-sito-di-prova-è-davvero-bello ovviamente non sono url seo-friendly;
  • Keywords: generalmente ogni pagina presente su internet è indicizzata per una keyword specifica (ma che in realtà può essere composta da più parole), ovvero un argomento attorno al quale ruota un determinato testo. La scelta delle keywords è un procedimento molto delicato ma non è questa la sede per raccontarvi come si fa; ricordate semplicemente che quando scrivete potete anche utilizzare parole simili alla vostra keyword, parole e concetti che appartengono alla stessa sfera. Esempio molto banale: casa, appartamento, immobile;
  • Struttura dei contenuti: il testo deve essere suddiviso in paragrafi (h1, h2, h3, ecc.), onde evitare che al lettore si presenti un muro di parole e deve ovviamentee contenere la parola chiave, ma state attenti a non inciampare nell’errore di forzare la scrittura a discapito della fruibilità. Inoltre, ricordate sempre di “etichettare” le immagini (il cosidetto tag alt), attribuendo ad ogni file un nome che faccia riferimento alla parola chiave, cosicchè Google possa riconoscerla ed indicizzarla meglio.
  • Social Sharing: non dimenticate mai l’ottica social! Aggiungete i bottoni di social sharing, che attraverso un link portano l’utente direttamente dal vostro sito ai vostri profili Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, ecc.

E’ ovvio che questo elenco non esaurisce il discorso: ci sono tantissime altre operazioni tecniche che possono aiutare l’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma tenuto conto che questo articolo non è un manuale scientifico, ci siamo soffermati sui punti generali comprensibili a tutti.

Consulenza-Seo-2016Conclusioni

La Seo è un mondo in continua evoluzione e che richiede studio costante, pazienza e dedizione.

I risultati si possono ottenere ovviamente, e dipendono anche dalla competenza dei professionisti a cui vi affidate, ma non è un obiettivo che si raggiunge dall’oggi al domani, quindi (e prendetelo come mio consiglio personale) diffidate da coloro che vi promettono di essere subito primi su Google, perchè i supereroi esistono solo nei fumetti.

Data la complessità e la vastità delle procedure legate alla Seo 2016 e all’ottimizzazione per i motori di ricerca, Studio Mado offre un vero e proprio servizio di consulenza: è impossibile avere successo in questo campo senza uno studio preliminare dello scenario e del contesto in cui la vostra azienda è inserita. Certo ci sono delle regole base da seguire, come abbiamo ricordato precendentemente, ma ogni caso è unico e fa storia a sè.

Il nostro modus operandi si sviluppa nella creazione di una strategia ad hoc: valutiamo le vostre potenzialità reali, fissiamo obiettivi raggiungibili, sempre nel pieno rispetto delle vostre aspettative. In tutta onestà riteniamo che questo sia il modo più efficace di svolgere il lavoro.

Siamo pronti ad ascoltarvi ed aiutarvi quindi contattateci quando volete! 🙂

Marinella Di Mario
Written by Marinella Di Mario
Social Media & CopyWriting