Ottimizzare sito per mobile

Sfrutta il Mobile SEO per ottimizzare il tuo sito sui dispositivi mobili!

Per un sito non è sufficiente esistere ma deve anche comparire nei risultati di ricerca. Dal momento che le ricerche da mobile hanno ormai superato quelle da desktop, se possiedi un sito web devi necessariamente configurarlo per diversi dispositivi, in modo che sia comprensibile per i motori di ricerca. Non solo per favorire il posizionamento, ma anche per migliorare l’esperienza degli utenti.

Avevamo già accennato al fatto che Google ha reso l’essere mobile friendly un fattore di ranking per un sito web. Ma quali sono le implicazioni a livello di strategia SEO? Cosa devi fare per ottimizzare il tuo sito per mobile? Oggi ti parleremo di Mobile SEO.

Mobile SEO: cosa significa

Il Mobile SEO riguarda l’insieme delle strategie che consentono di ottimizzare un sito, il suo design e il suo contenuto, al fine di renderlo adatto a essere visualizzato su schermi di diversa tipologia e dimensione, oltre che sulle piattaforme dei dispositivi mobili.

Quando facciamo SEO è importante distinguere tra desktop e mobile. La nostra strategia SEO dovrà tenere conto dei diversi dispositivi usati per effettuare la ricerca, oltre a considerare che l’esperienza dell’utente cambia a seconda del tipo di dispositivo utilizzato.

Non dimenticare che anche la search intent varia da un dispositivo all’altro. Infatti, quando le persone fanno ricerche dallo smartphone solitamente sono vicine all’acquisto e visitano il punto vendita o ci contattano per un preventivo entro pochissime ore.

È chiaro che per intercettare il traffico da mobile occorrono gli strumenti giusti: dovrai creare un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili, abbinato a una strategia di mobile SEO adeguata.

Creare sito mobile

Mobile-friendly: come configurare un sito mobile

Per ottimizzare un sito web al fine di renderlo visibile nei diversi dispositivi occorre innanzitutto scegliere la configurazione del sito che si intende utilizzare.

Vediamo le principali modalità di implementazione di un sito mobile:

  • Responsive Web Design: si tratta di un design che è in grado di adattarsi in modo automatico al dispositivo col quale viene visualizzato, riducendo al minimo la necessità per l’utente di ridimensionare e scorrere i contenuti. Il responsive design è il modello preferito da Google.
  • Pubblicazione dinamica: viene utilizzato lo stesso URL per qualunque dispositivo, generando una versione diversa del codice HTML per ogni dispositivo, in base alle informazioni acquisite dal server sul browser dell’utente.
  • Url separati: viene pubblicato un codice diverso per ogni tipo di dispositivo, utilizzando URL distinti (per gli utenti mobile l’URL viene scritto nella forma m.sito.it). Questa configurazione cerca di rilevare il dispositivo dell’utente e successivamente rimanda alla pagina appropriata mediante reindirizzamenti HTTP e l’intestazione HTTP Vary.

L’ultima opzione è indubbiamente quella più complessa da gestire, perché può comportare alcuni errori che possono danneggiare le performance del tuo sito mobile. Ad esempio, potresti rischiare di utilizzare uno strumento poco preciso che non è in grado di rilevare il tipo di dispositivo, oppure dimenticarti di effettuare la canonizzazione degli URL. Questi errori portano alla duplicazione degli URL nelle SERP e allo sdoppiamento degli utenti e delle statistiche relative alle performance del sito.

Per sviluppare una strategia SEO efficace per mobile devi sempre assicurarti che la struttura degli URL sia ben definita, gli URL non siano duplicati e siano facili da tracciare da parte di Google. Ricordati che Google non distingue automaticamente la versione mobile di una pagina da quella desktop, per cui dovrai aggiungere rispettivamente i tag rel=”alternate” e rel=”canonical” per indicare le pagine corrispondenti ed evitare contenuti duplicati.

Mobile friendly seoSviluppare un approccio mobile first

Abbiamo già detto che il traffico da mobile ha superato nel giro di pochi anni quello da desktop. Per questo ora avere una buona versione del tuo sito mobile è indispensabile. Si tratta di adottare un cambio di prospettiva: anteporre la versione mobile, che deve essere privilegiata, e successivamente sviluppare quella desktop. Occorre passare a una progettazione di tipo mobile first.

Avere un approccio mobile first significa gestire al meglio gli elementi che hanno un impatto sul ranking di un sito mobile. In sintesi, questi riguardano:

  • User Experience (UX): come viene visualizzato il contenuto su un dispositivo mobile, e come il contenuto è in grado di rispondere alla domanda cui gli utenti stanno cercando di dare risposta.
  • Velocità del sito: è un fattore essenziale per gli utenti mobile. Le pagine di un sito devono caricarsi velocemente; ciò comporta utilizzare una serie di strumenti per rendere la pagina/il sito leggeri e facilmente fruibili da mobile.
  • Accelerated Mobile Pages (AMP): le pagine AMP godono di maggiori CTR e visualizzazioni; Google le preferisce, presentandole in alto tra i risultati di ricerca.
  • Query di ricerca su desktop e su mobile: le query di ricerca devono essere tracciate in maniera distinta; dovrai effettuare un’analisi delle keyword utilizzate da mobile, distinguendole da quelle utilizzate da desktop. Da mobile si fanno molte più ricerche locali e viene utilizzata sempre di più la voce. Le ricerche vocali cresceranno esponenzialmente nei prossimi anni: molto più discorsive, queste ricerche sono composte da frasi più lunghe e contengono domande cui il nostro contenuto deve dare una risposta.
  • Configurazione Dashboard e metriche di Analytics: è importante tracciare il traffico in base al tipo di dispositivo, distinguendolo tra mobile e desktop. Analizzando e individuando le KPI giuste, potrai capire come stai raggiungendo i tuoi clienti su mobile e avere un’idea più chiara delle aree di miglioramento.
  • Strategie di contenuto: adatta il contenuto del tuo sito agli intenti di ricerca del tuo pubblico, tenendo sempre in considerazione la tua strategia mobile first.

Sito mobileMobile experience: creare contenuti di qualità per i dispositivi mobili

Solitamente le persone che utilizzano i dispositivi mobili sono in movimento e si fanno distrarre facilmente. Assicurandoti che il tuo sito sia responsive e che il contenuto più rilevante sia mostrato per primo, potrai ridurre il bounce rate del tuo sito.

Per creare contenuti di qualità su mobile, devi puntare alla sintesi: scrivi titoli, url e meta description più corti, spezza i tuoi contenuti e crea paragrafi brevi in grado di agevolare la lettura, senza dimenticarti di inserire il contenuto più utile e interessante “above the fold”, in modo che sia visualizzato subito, senza che l’utente debba scrollare la pagina. Dovrai dedicare la massima attenzione a questo contenuto, in modo da fornire un’esperienza di navigazione mobile di valore e senza distrazioni.

Ricorda che il tuo sito mobile deve avere sempre un obiettivo. Vuoi aumentare le registrazioni, le chiamate o le visite? Desideri aumentare il coinvolgimento dell’utente? O ancora, hai un e-commerce e punti ad aumentare le tue vendite? Dovrai assicurarti che il tuo sito mobile porti al raggiungimento di questi obiettivi in pochi, rapidi passaggi.

Per farlo, potresti:

  • Inserire pulsanti click-to-call per permettere agli utenti di contattarti velocemente.
  • Offrire indicazioni GPS per raggiungere la tua sede.
  • Velocizzare la registrazione al sito su mobile.
  • Ottimizzare il processo di acquisto su mobile.

Infine, se la tua azienda ha più sedi potresti variare i tuoi contenuti in base alla località dell’utente, sviluppando una strategia di marketing di tipo location-based. Questo significa creare contenuti unici per ogni località in cui la tua attività è presente. I contenuti possono essere simili alla versione desktop, ma alcuni elementi, come indirizzo, orari di apertura, servizi offerti e mappa, dovranno apparire prima degli altri quando l’utente accede al tuo sito da un dispositivo mobile.

consulenza sito mobileConclusioni

Creare un sito mobile e ottimizzarlo non è un’impresa facile. Se vuoi avere successo, devi calarti nell’ottica mobile first: questo implica pensare alle esigenze degli utenti in mobilità, capire come interagiscono con il tuo contenuto e utilizzare tecniche e modalità che puntano a migliorare l’esperienza mobile.

Con l’affermarsi del mobile first-index, le priorità diventano velocità di caricamento, UX, design responsive e contenuto, che deve essere fruibile da qualunque dispositivo. La navigazione sul sito e lo scrolling del contenuto dovranno essere facili e immediati sui dispositivi mobili.

Se stai pensando di investire nell’ottimizzazione mobile o vuoi saperne di più su come funziona il mobile SEO, il nostro team di esperti è a tua disposizione e saprà fornirti tutte le informazioni che cerchi. Contattaci oggi stesso, ci trovi qui!

Valeria Olivato
Written by Valeria Olivato