Ecco tutte le novità che consentiranno di interpretare meglio le performance dei post organici e a pagamento su Facebook.

Nei prossimi mesi gli Insights delle Pagine non saranno più gli stessi. Sono stati infatti annunciati alcuni cambiamenti sull’etichettatura delle metriche con l’obiettivo di misurare in maniera più accurata la copertura organica dei post e rendere più chiari i risultati delle campagne su Facebook Ads.

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire come funziona questo strumento prezioso per le aziende che vogliono vendere i loro prodotti sul web.

facebook adsPerché le aziende usano Facebook?

Facebook permette alle aziende, ai brand e ai personaggi pubblici di connettersi con le persone tramite le Pagine. Le persone seguono una Pagina e ottengono aggiornamenti nella sezione Notizie.

Le aziende che vendono sul web o cercano nuovi clienti possono sfruttare Facebook e le inserzioni a pagamento per attirare il proprio pubblico, generare traffico e soprattutto vendite. Lo strumento delle inserzioni sponsorizzate permette di raggiungere milioni di utenti a un costo davvero basso e, in più, rispetto ad altri canali presenta molti vantaggi:

  • È molto preciso: consente infatti di selezionare il target per interessi, aspetti demografici e comportamenti online, evitando di disperdere il budget verso utenti non interessati ai nostri prodotti o servizi;
  • È facile da configurare e, grazie al pixel (il pezzo di codice da inserire sul sito che comunica con Facebook), possiamo tracciare tutte le azioni effettuate dagli utenti e anche fare campagne di remarketing;
  • È un canale economico: il costo della pubblicità tramite Facebook Ads parte da 1 euro al giorno con risultati tracciabili e scalabili.

Cosa ci dicono gli Insights di Facebook?

Chi possiede una Pagina Facebook può accedere alla sezione Insights per ricavare facilmente tutta una serie di informazioni, come i dati demografici del pubblico e il modo in cui le persone interagiscono con i post (ad esempio, quali hanno ricevuto più like o sono stati maggiormente condivisi). Inoltre, questa sezione mostra tutte le metriche dettagliate sulle performance della Pagina.

analisi Mi piace degli insights Facebok

Mi piace netti della Pagina

Per un’azienda che ha una Pagina Facebook conoscere i propri fan risulta fondamentale. Facebook permette di ottenere questo dato entrando nella sezione “Mi piace” dei dati di Insights: da qui è possibile studiare la propria fanbase e vedere, ad esempio, se il numero di fan è calato improvvisamente dopo la pubblicazione di un post. In questo caso, potrebbe essere necessario rivedere i contenuti e i tipi di post pubblicati sulla Pagina.

Le metriche per i post della Pagina permettono di conoscere il numero di persone raggiunte con un post, i clic, le reazioni, i commenti e le condivisioni, e le visualizzazioni totali dei video. Queste metriche danno un’idea del tasso di engagement del pubblico e ci fanno capire se i tipi di post che pubblichiamo sono adatti al target che vogliamo raggiungere.

Chi realizza una campagna su Facebook – tramite la creazione di post sponsorizzati – dovrà invece considerare le metriche che riguardano impressions, clic, frequenza, click-through-rate, costo per click e costo per lead.

Copertura organica e a pagamento

Per le aziende è molto importante capire quante persone vengono raggiunte dai loro post, sia organici che a pagamento. Per questo motivo, la metrica Copertura organica è molto importante e finora veniva calcolata in base al numero di volte in cui un contenuto veniva mostrato nella sezione Notizie. La copertura a pagamento, invece, è sempre stata più restrittiva e veniva conteggiata solo quando il post veniva visualizzato sullo schermo di una persona.

copertura dei post facebook

Copertura dei post organici e a pagamento

Facebook ha annunciato un grosso cambiamento relativo al modo in cui la Copertura organica viene calcolata.

Ora quando si accede alla sezione Insights della propria Pagina si legge il seguente messaggio: “Abbiamo aggiornato la copertura organica per le Pagine in modo che la sua misurazione sia coerente con quella della copertura a pagamento per le inserzioni nella sezione Notizie. Questo ti consente di confrontare i post organici e a pagamento per la tua Pagina in modo più accurato.

Come viene calcolata la copertura organica

Da oggi, la copertura organica viene contata quando un post non a pagamento viene visualizzato sullo schermo di una persona. In questo modo, di fatto, la misurazione della copertura organica si avvicina al modo in cui viene conteggiata la copertura a pagamento.

Come inciderà sulla tua Pagina

Sempre sul messaggio che si apre sulla Pagina Facebook si legge che “questo aggiornamento non modifica il modo in cui i tuoi post vengono mostrati o chi vede i tuoi post e vi interagisce (tramite “Mi piace”, commenti e condivisioni)”, ma anche che “potrebbe comportare modifiche ai numeri indicati nei report della tua Pagina.” Con il rischio, quindi, di registrare una riduzione della copertura organica.

In questo modo, i proprietari delle Pagine otterranno una misurazione precisa del loro pubblico e una metodologia di misurazione più coerente tra i report sulla copertura organica e quelli sulla copertura a pagamento.

metriche facebook

Le etichette delle metriche saranno aggiornate

Un’importante novità riguarda il modo in cui le metriche verranno etichettate. Facebook ha deciso infatti di indicare con maggiore precisione quando le metriche sono “stimate” o “in sviluppo” attribuendo apposite etichette nell’Ads Manager con l’obiettivo di rendere più chiari i risultati più importanti.

Metriche stimate: sono quelle che Facebook calcola utilizzando stime a campione o modulazioni statistiche. I marketers che usano le Facebook Ads sono abituati a lavorare con le stime, ma misurando i risultati delle campagne vi è sempre qualche incertezza su quali risultati siano stimati e quali siano misurati in maniera accurata. Era quindi necessario definire con chiarezza quando un dato è una stima e non una verità. L’etichettatura “stimata” permetterà di rendere i dati più trasparenti.

Ad esempio, la reach è una stima del numero di persone che hanno visualizzato l’annuncio almeno una volta. Per calcolare la reach, viene analizzato il numero di persone che ha visto l’annuncio più di una volta, il valore viene corretto e poi viene calcolato il numero di persone uniche in tempo reale. Per farlo rapidamente, si lavora su un campione di dati che verranno etichettati come “stimati”.

Metriche in sviluppo: si tratta di metriche nuove o in fase di test. Significa quindi che potrebbero subire un’evoluzione anche in base ai feedback raccolti e ai miglioramenti effettuati. Quando vengono lanciate nuove funzionalità in Facebook Ads, queste richiedono metriche che devono essere testate per capire come fornire i migliori insights. Generalmente la fase di sviluppo dura 60 giorni o di più in alcuni casi.

Ad esempio, la metrica “aumento stimato del ricordo dell’inserzione” viene utilizzata dalle aziende per capire la differenza tra le persone che ricordano un brand dopo aver visto l’annuncio rispetto a quelle che non hanno visto l’annuncio. Questo tipo di misurazione automatica è ancora nuova e richiede perfezionamenti anche in base alle valutazioni degli utenti. Dal momento che vengono utilizzati campioni di dati per misurarla, questa metrica verrà etichettata come “stimata”, e poiché potrebbe essere modificata in base ai feedback raccolti, verrà anche etichettata come “in sviluppo”.

Alcune metriche verranno rimosse, soprattutto quelle che gli inserzionisti considerano obsolete, ridondanti, inutili o che vengono scarsamente utilizzate. In tal modo, gli inserzionisti potranno focalizzarsi sulle metriche più interessanti e ottenere le informazioni più utili sull’andamento delle campagne pubblicitarie.

Ad esempio, la metrica social reach che mostra il numero di persone che ha visto un annuncio verrà rimossa perché gli inserzionisti non la considerano significativa. Resterà, invece, la metrica reach standard.

Facebook ha deciso di lanciare una nuova iniziativa chiamata Measure What Matters, un evento che comprende sia eventi online sia conferenze fisiche che permetterà agli inserzionisti di capire meglio come misurare e migliorare le proprie campagne pubblicitarie. Il programma prevede due tracce: una per gli inserzionisti che mirano a rafforzare il brand e un’altra per quelli che vogliono misurare le campagne con obiettivi di risposta diretta.

consulenza facebook adsConclusioni

Creare campagne pubblicitarie su Facebook è un’attività alla portata di tutti ma spesso non è facile orientarsi tra la moltitudine di aggiornamenti di questo strumento.

Con questo articolo abbiamo voluto fare chiarezza sui cambiamenti che interesseranno le metriche degli Insights delle Pagine nei prossimi mesi: in questo modo, gestire una campagna pubblicitaria su Facebook sarà ancora più semplice e immediato.

E tu, hai mai utilizzato Facebook Ads per incrementare il tuo business? Oppure vorresti sapere se è la soluzione adatta alle tue esigenze? Contattaci, ne discuteremo insieme!

Valeria Olivato
Written by Valeria Olivato