strategie per far crescere un e-commerce

L’e-commerce è un settore altamente competitivo. Per superare i tuoi competitor è importante mettere in atto le strategie giuste. In questo articolo te ne presentiamo tre.

Far crescere un’e-commerce significa lavorare su diversi fronti: ottimizzare accuratamente le pagine dei prodotti, impostare con attenzione le campagne di annunci e prestare attenzione alle recensioni dei clienti. Ma ci sono molti altri fattori che le imprese devono prendere in considerazione.

Per approfondire tali aspetti e fornire indicazioni utili alle imprese per lo sviluppo e il miglioramento delle strategie di marketing digitale, SEMrush ha deciso di raccogliere e analizzare i dati di 8.000 siti e-commerce, localizzati in paesi come Stati Uniti, Regno Unito, Spagna, Italia, Germania, Francia e molti altri, focalizzando l’attenzione su quelli relativi alla loro attività online. I siti di e-commerce fanno riferimento a 13 categorie merceologiche: sport e tempo libero, infanzia, food, elettronica, salute, casa e giardino, abbigliamento, libri, arredamento, fiori, gioielli, musica e viaggi.

Nello specifico sono stati analizzati i seguenti aspetti:

  • come le società di e-commerce ottimizzano i loro siti per i dispositivi mobile, specie ora che il mobile è il canale di ricerca più utilizzato dagli utenti;
  • le SERP feauture che possono essere sfruttate dalle società di e-commerce;
  • le strategie di backlink che le imprese usano per ottenere le posizioni migliori;
  • la SEO tecnica che può essere utilizzata per incrementare la velocità del sito e migliorare la User Experience;
  • ottimizzazione delle immagini per la ricerca visuale e tassi di conversione;
  • markup schema per le pagine prodotto che migliorano le prestazioni del sito;
  • come i siti di e-commerce implementano con successo le AMP e le combinano con le PWA;
  • le abitudini di acquisto degli utenti e come le aziende possono riuscire a prevederle;
  • come utilizzare i giusti tasti emozionali per aumentare le vendite.

Se possiedi un sito e-commerce è fondamentale che tu lo tenga aggiornato e conosca le più importanti strategie relative a SEO e PPC. In questo articolo scoprirai le prime 3 strategie che ti aiuteranno a migliorare il tuo marketing digitale e lanciarti nella competizione online. Buona lettura!

1. Ottimizzare il sito per mobile

Negli ultimi anni il traffico da mobile è molto aumentato, ma ha davvero superato quello da desktop?

A questo proposito, SEMrush ha analizzato il tipo di traffico ricevuto dalle aziende del settore e-commerce e le variazioni in base al tipo di settore. Dalla ricerca è emerso che il traffico da mobile gioca un ruolo determinante nell’ambito degli e-commerce, a prescindere dal singolo settore o dal paese. Infatti, prendendo i settori nel loro insieme, il traffico mobile batte quello desktop di circa il 46%. Per alcuni settori, tale tendenza è più forte rispetto ad altri. Ad esempio, nel settore food, visto che gli utenti si trovano a cercare spessissimo “ristoranti vicini” quando sono in giro.

Questo dato, però, non deve far pensare che il traffico desktop non sia più rilevante: il settore libri riceve ancora il 40,3% del suo traffico da desktop, e il settore musica ne riceve il 37,3%. Il traffico mobile, dunque, è sicuramente cresciuto negli ultimi anni, tuttavia per alcuni settori il traffico desktop è ancora molto rilevante.

Il traffico mobile e il traffico desktop, dunque, sono entrambi ugualmente importanti, ma la versione mobile del sito viene trascurata da molte imprese. Esistono alcune strategie che puoi mettere in atto per ottimizzare la versione mobile e aumentare il traffico sul tuo e-commerce:

  • aumentare la velocità del tuo sito: la velocità delle pagine è infatti un fattore di posizionamento, per verificare la velocità delle tue pagine puoi utilizzare PageSpeed Insights di Google, e Mobile Speed Scorecard per confrontare il tuo sito mobile con i competitor;
  • implementare le AMP sul tuo sito: le pagine accelerate per siti mobile (AMP, Accelerated Mobile Pages), permettono di caricare le pagine del sito mobile il più in fretta possibile, permettendoti di posizionarti meglio nei risultati di ricerca di Google e ottenere quindi più traffico. Per un sito e-commerce dovrai implementare le AMP nella tua homepage e nelle pagine dei prodotti;
  • includere tutte le informazioni: dovrai assicurarti che le informazioni presenti nel tuo sito desktop siano presenti anche nel tuo sito mobile, tra cui i contenuti, che dovranno essere ottimizzati SEO con parole chiave pertinenti e link interni;
  • aggiungere dati strutturati: per rendere più visibili i tuoi prodotti nelle SERP mobile puoi aggiungere dati strutturati al tuo sito mobile tramite schema.org. I rich snippet ti permetteranno di evidenziare le informazioni più importanti sui tuoi prodotti, aumentando così il traffico mobile.

Il traffico da mobile domina dunque il traffico della ricerca. Dovresti fare in modo di avere un sito perfettamente responsive e ottimizzato per mobile in modo da essere pronto a ricevere tutto il traffico da mobile.

2. Serp feauture negli e-commerce

Come evidenziano i dati della ricerca di SEMrush, i risultati più in alto mostrano una vasta gamma di SERP feature: quelle più comuni sono recensioni, link a siti, caroselli e immagini. Altre SERP feature includono i featured snippet (presenti in circa il 2,27% delle ricerche) e le risposte istantanee (circa il 2,08%). I dati della ricerca indicano che ottimizzare un sito e-commerce per le SERP feature offre molte opportunità.

I featured snippet sono i risultati che appaiono in posizione 0 nei risultati di ricerca. Tale risultato viene selezionato da Google come risposta a una domanda posta dall’utente, analizzando la coerenza del contenuto della pagina rispetto alla ricerca effettuata dall’utente. Per massimizzare la probabilità che la tua pagina web compaia nella posizione 0, è importante che l’architettura del tuo sito sia organizzata in modo chiaro e che tutte le sottocategorie abbiano un testo breve, per cui sia facile eseguire il crawling, affinché Google possa facilmente utilizzare queste informazioni per farle visualizzare come snippet in primo piano. Ancora una volta, dunque, la gestione e l’ottimizzazione dei contenuti risulta fondamentale.

Un’altra strategia utile per apparire come featured snippet è quella di pubblicare post che rispondano alle potenziali richieste di informazioni dei clienti, come le ricerche del tipo “come fare a”. Chi ha un e-commerce deve valutare e creare una lista di tutte le domande che i clienti potenziali cercano su Google.

Nelle ricerche online, le SERP feature sono una risorsa fondamentale. Permettono agli e-commerce di aumentare visibilità, autorità e vendite. È importante fare in modo di mostrare un’ampia gamma di SERP feature, soprattutto recensioni, caroselli e immagini.

3. Backlink

Per decidere a quali siti dare priorità nel suo algoritmo, Google cerca segni di qualità e credibilità. I backlink verso il tuo sito, provenienti da domini di qualità ed elevata autorità, contribuiscono a dare maggiore credibilità ai tuoi contenuti e ti permettono di ottenere posizioni migliori in SERP. Le grandi società di e-commerce utilizzano l’attività di link building per posizionarsi meglio rispetto ai concorrenti.

Dalla ricerca di SEMrush è emerso che le aziende di e-commerce adoperano il link building in modo strategico. Fanno in modo che i testi anchor portino direttamente a un prodotto pertinente o al contenuto che il pubblico sta cercando. In particolare, i testi anchor sono intuitivi e portano a contenuti collegati agli interessi degli utenti.

Tra i testi anchor più popolari si trovano quelli orientati alle call to action, creando un link cliccabile dove veniva chiesto agli utenti di eseguire un’azione (compra ora, clicca qui, acquista), mentre quello più popolare era “sito web”.

La maggioranza dei backlink è rappresentato da link inseriti in contenuti testuali. I siti di e-commerce, infatti, usano i backlink per inserirli in descrizioni del prodotto, nei loro post sui blog o altrove. Per dare informazioni in modo differente, alcuni e-commerce utilizzano anche moduli, frame e immagini.

Avere backlink di qualità permette di migliorare il posizionamento dell’e-commerce nella SERP, aumentare il traffico al sito e far conoscere i prodotti al pubblico di riferimento. Pertanto dovrai costruire i tuoi backlink in modo strategico.

Conclusioni

In questo articolo ti ho parlato di alcune strategie per far crescere il tuo e-commerce. Da quanto è emerso dalla ricerca di SEMrush, infatti, il traffico da mobile è cresciuto sempre di più, eppure molte aziende trascurano la versione mobile del sito.

L’aspetto cruciale è legato sicuramente ai tempi di caricamento del sito: un’azienda che vuole incrementare il traffico da mobile dovrà aumentare la velocità del sito e assicurarsi di includere tutte le informazioni nella versione mobile.

Anche considerare le SERP feature è una strategia fondamentale: i risultati che includono recensioni, link a siti e immagini si posizionano in alto nei risultati di ricerca. Chi intende far crescere il proprio e-commerce dovrà puntare in particolar modo ai featured snippet di Google: in questo caso, la strategia migliore è creare una lista di domande dei potenziali clienti. Il cliente che effettua una ricerca, così, avrà subito la risposta che cerca e verrà a conoscenza dei prodotti dell’azienda.

Un’altra strategia importante riguarda la costruzione dei backlink: dovranno essere realizzati in modo strategico. Questi, infatti, contribuiscono a dare maggiore credibilità e autorità al sito, che verrà posizionato in alto da parte di Google.

Queste erano, in sintesi, le prime 3 strategie che devi mettere in atto per sviluppare il tuo e-commerce. Nei prossimi articoli ti parleremo di altre strategie che ti aiuteranno a migliorare il tuo marketing digitale, stay tuned!

Valeria Olivato
Written by Valeria Olivato